Se avete necessità di implementare il vostro reparto in azienda con un nuovo macchinario, scegliere una confezionatrice flow pack potrebbe rivelarsi un'ottima soluzione; il metodo di imballaggio in assoluto migliore per preservare i prodotti alimentari, ma molto utilizzato anche in diversi settori, capace di semplificare il vostro processo produttivo.

Innanzitutto il “sistema flow pack”, nello specifico, è un modo di realizzare packaging di diverso tipo, attraverso l’utilizzo di macchinari che sfruttano un film avvolgente.

Questo metodo di confezionamento è particolarmente apprezzato non solo per la possibilità di poter impacchettare qualsiasi tipo di prodotto rigido di ogni dimensione ma anche per il suo notevole margine di personalizzazione del packaging, potendo stampare ogni elemento grafico desiderato direttamente sulla pellicola che andrà ad avvolgere il prodotto.


Ma conoscete il funzionamento di questi macchinari ed il loro utilizzo?


Il confezionamento flow pack è un metodo per impacchettare prodotti tramite un film avvolgente.

La prima fase di questa particolare lavorazione prevede che i prodotti da impacchettare vengano disposti su un piano e allineati su un nastro che, facendogli seguire un “flusso”, li dirige verso il film che li avvolgerà interamente.

A questo punto del processo di impacchettamento, esattamente nel momento in cui l’avvolgimento viene completato, la macchina effettua una saldatura sulla testa e sulla coda della busta realizzata, così da rendere ermetico il packaging.

Il prodotto così confezionato è completamente protetto dagli agenti esterni e si conserverà più a lungo.

Ovviamente, il tipo di pellicola da impiegare può essere selezionato in base alle esigenze dello stesso articolo confezionato e si possono ottenere imballaggi completamente trasparenti o prestampati, con loghi e altri elementi grafici.


I vantaggi del confezionamento flow pack

Il confezionamento flow pack permette  di ottenere:

  • Risparmio economico: il confezionamento flow pack richiede meno energia rispetto ai metodi di packaging più tradizionali, oltre a richiedere minori quantità di materiali per l’imballaggio;
  • Materiale resistente: maggiore sicurezza per i prodotti, che arriveranno sugli scaffali dei negozi senza strappi nella confezione;
  • Velocizzazione della produzione: se i tempi che corrono richiedono un aumento notevole della produttività, anche il confezionamento deve stare al passo con i ritmi che vengono imposti dal mercato. Le confezionatrici flow pack garantiscono ottime prestazioni anche dal punto di vista della velocità;
  • Adattabile: il confezionamento flow pack è sfruttato su una quantità elevata di prodotti, in particolar modo per quelli alimentari, ma è utilizzabile allo stesso modo per impacchettare ogni tipo di merce;
  • Minor impatto ambientale: gli imballaggi utilizzati per confezionare i prodotti sono facilmente smaltibili e riciclabili rispetto ai packaging più spessi.